Venerdì 15 novembre 2019   
Home
Azienda
Servizi
Organizzazione
Settori di intervento
Realizzazioni importanti
Preventivi
News
Servizi on line
Link utili
Dove siamo
Contatti

Nuova riforma sul condominio

05/04/2011
Dopo quasi 9 anni di attesa, sarà finalmente di prossima approvazione il disegno di legge numero As 71 che riscrive buona parte dei 23 articoli del Codice Civile dedicati al condominio in vigore dal 1942: attualmente il provvedimento è all'esame alla Camera dove si attende un sì bipartisan.

Tra i punti principali della riforma c'é il rafforzamento del ruolo dell'amministratore, controbilanciato da un maggiore esercizio dei poteri di controllo da parte dei condomini. C'é poi l'obbligo per gli amministratori di iscriversi ad un elenco presso le Camere di Commercio. In sostanza la riforma punta a rendere più snella e trasparente la gestione nei condomini.

Ecco alcuni numeri su cui riflettere:

• 43 milioni di italiani interessati alla nuova legge;
• 10 milioni di edifici condominiali esistenti in Italia;
• 15 miliardi di euro le spese che vengono effettuate ogni anno per la gestione ordinaria/straordinaria dei condomini;
• 4 mesi il tempo massimo entro il quale l’amministratore pro-tempore dovrà agire legalmente nei confronti dei condomini morosi;
• 2 anni la durata del mandato dell’amministratore ogni qual volta viene nominato dall’assemblea condominiale.

“Evidenzio il valore - ha detto il sottosegretario alla Giustizia Maria Elisabetta Alberti Casellati - che questa riforma potrà esprimere in termini di riduzione del contenzioso civile, considerata la nota incidenza delle cause condominiali sul complesso della litigiosità tra parti private”.

La nuova riforma dovrebbe diventare legge già prima dell’estate.

Ufficio Stampa
Gruppo Ordine Srl



Copyright © 2008-2019 Gruppo Ordine S.r.l.
Tutti i diritti riservati
P.IVA 06372280013
  Uffici:
Via Reiss Romoli, 146
10148 Torino
  Tel. +39 011 220.20.30 (6 linee r.a.)
Fax +39 011 220.21.24
E-mail contatti@gruppoordine.it