Mercoledì 18 settembre 2019   
Home
Azienda
Servizi
Organizzazione
Settori di intervento
Realizzazioni importanti
Preventivi
News
Servizi on line
Link utili
Dove siamo
Contatti

Ascensori: nuovi obblighi

08/10/2009
Il “decreto ascensori” del 23 Luglio 2009 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 189 del 17 Agosto) adegua ai requisiti di sicurezza gli ascensori preesistenti al Dpr 162 del 1999: l’Italia, primo paese al mondo per numero di ascensori in servizio – circa 850.000 – ma soprattutto di età avanzata: il 60% degli impianti ha più di 25 anni.

L’obiettivo del Governo italiano, rientrante nel più vasto piano di rilancio dell’edilizia, è quello di adeguare allo stesso livello di sicurezza tutti gli ascensori in esercizio sul territorio italiano, molti dei quali obsoleti.

Il decreto firmato dal Ministro Scajola prevede infatti interventi sugli ascensori installati e posti in esercizio prima del 1999, da attuarsi in modo selettivo in funzione della situazione di rischio riscontrata su ogni impianto.

I destinatari del provvedimento sono:
- i proprietari degli impianti, amministratori, associazioni di piccoli proprietari immobiliari;
- le imprese che effettuano manutenzione, riparazione e ammodernamento di ascensori;
- le ASL e l’Ispettorato del lavoro.

Per valutare la situazione di rischio, sulla base delle norme di buona tecnica più recenti, come UNI EN 81 – 80, il proprietario, o il suo legale rappresentante, deve richiedere e concordare una verifica straordinaria dell’impianto.

La verifica straordinaria va fatta:

- entro il 1° settembre 2011 per gli ascensori installati prima del 15 novembre 1964
- entro il 1° settembre 2012 per gli ascensori installati prima del 24 ottobre 1979
- entro il 1° settembre 2013 per gli ascensori installati prima del 9 aprile 1991
- entro il 1° settembre 2014 per gli ascensori installati prima del 24 giugno 1999

Ufficio Stampa
Gruppo Ordine Srl

Copyright © 2008-2019 Gruppo Ordine S.r.l.
Tutti i diritti riservati
P.IVA 06372280013
  Uffici:
Via Reiss Romoli, 146
10148 Torino
  Tel. +39 011 220.20.30 (6 linee r.a.)
Fax +39 011 220.21.24
E-mail contatti@gruppoordine.it